Luigi Sabbetti

Il mondo del web a 360 gradi

come creare menu a tendina wordpress

Come creare un menù a tendina su WordPress


di // Pubblicato il: // Ultimo aggiornamento:

Creare un menù a tendina su WordPress è sicuramente una delle operazioni più semplici, ma al tempo stesso più efficaci, per migliorare l’esperienza utente del tuo sito web. Attraverso un menù contestuale ben organizzato, infatti, sarai in grado di distinguere le aree tematiche del tuo sito, andando a facilitare notevolmente il lavoro dei tuoi utenti.

Se è vero, infatti, che la barra di ricerca rappresenta un elemento indispensabile, una vera e propria ancora di salvezza per i tuoi utenti, il menù di navigazione non è certo da meno. Ecco perché, attraverso questa guida, ti insegnerò a realizzarne uno per il tuo sito WordPress. Si tratta di un’operazione semplice che, soprattutto in un sito web ricco di contenuti, diventa quasi vitale.

Indice dei contenuti

Come creare un menù in WordPress

Prima di creare le sottocategorie che andranno a comporre il nostro menù contestuale, è bene innanzitutto crearlo un menù. La posizione migliore per la sua collocazione, è senza dubbio nel cosiddetto header, ovvero la parte in alto del tuo sito.

La stragrande maggioranza dei siti, infatti, presenta il menù in testata. Non si tratta solo di una scelta stilistica. Questa scelta, infatti, è legata fortemente alla UX (user experience) del sito. Chi naviga il web, infatti, è abituato ad una determinata predisposizione degli elementi. Possiamo quindi dire che “si aspetta” che il menù compaia come uno dei primi elementi della pagina.

Alcuni, i più temerari, adottano un approccio che possiamo definire mobile oriented posizionando il menù all’interno di un hamburger button cliccabile. Io, come potrai vedere anche dal mio sito, sono della vecchia scuola e preferisco tenere le cose separate. Inutile dire che questa è una scelta a volte obbligata dal template che decidiamo di utilizzare per costruire il nostro sito.

Per creare un menù in WordPress, ad ogni modo, i passaggi da eseguire sono i seguenti:

  • Accedi all’interno della sezione admin del sito.
  • Dal menù a sinistra raggiungi la sezione aspetto->menù
  • Troverai la scritta “Modifica il menu sottostante oppure crea un nuovo menu. Non dimenticarti di salvare le tue modifiche!”
  • Clicca su Crea un nuovo menù
  • Dai un nome al tuo menù
  • Dal menù di sinistra, seleziona le voci che ti interessano e trascinale nella parte destra
  • Riordina le voci attraverso il Drag and Drop
  • In impostazioni del menù spunta la posizione che desideri per il tuo menù
  • Clicca sul tasto Salva menù

struttura menù wordpress

Quali contenuti posso inserire nel menù

Vediamo adesso, invece, quali contenuti è possibile inserire, in un sito base di WordPress, all’interno del nostro menù. Parlo di sito base poiché, l’installazione di alcuni plugin, può portare all’aggiunta di elementi ulteriori. Un esempio su tutti: se utilizziamo Woocommerce, il noto plugin e-commerce di WordPress, avremo la possibilità di inserire nel menù le categorie di prodotto.

Voci di menù WordPress
Aggiungi voci di menù in WordPress

In un’installazione pulita di WordPress, gli elementi che potrai aggiungere al tuo menù sono i seguenti:

Pagine

Come primo elemento da inserire all’interno del menù troviamo le pagine. Le pagine non sono altro che strutture avanzate che ti permettono di gestire i tuoi contenuti. Sono molto utili per creare elementi avanzati come ad esempio la homepage del tuo sito, la pagina chi siamo, i contatti ecc.

Possiamo quindi dire che vengono utilizzate per creare contenuti pressoché immutabili del tuo sito. Per crearne una ti basta andare nell’admin di WordPress e raggiungere il menù Pagine->Aggiungi pagina.

Articoli

Gli articoli, dovremmo saperlo, rappresentano il cuore di un sito WordPress e rappresentano il livello più dettagliato di contenuto. Per creare un articolo ti basta andare dal menù Articoli->Tutti gli articoli e da qui cliccare sul tasto aggiungi un articolo.

Link personalizzati

I Link personalizzati, ci permettono di inserire nel nostro menù dei collegamenti a siti esterni rispetto al nostro. Ricordiamoci, in questo caso, di inserire sempre il tipo di protocollo all’interno del valore del link (http o https per intenderci).

Capita spesso, infatti, di dimenticare di inserire il protocollo. Questo errore non permette al browser di risolvere l’url corretto, andando a cercare il link esterno all’interno della root del nostro sito. Questo causa un errore 404 il quale comporta una penalizzazione in ottica SEO.

Categorie

Le categorie rappresentano dei contenitori nei quali riporre i nostri articoli. In linea di massima, infatti, dovremmo sempre cercare di associazione un articolo ad almeno una categoria. WordPress, infatti, collocherà di default gli articoli nella categoria “senza categoria” se non ne assegniamo una noi.

La gestione delle categorie avviene all’interno del menù articoli. Per accedere all’interno, è necessario recarsi nel menù di sinistra Articoli->Categorie.

Tags

L’ultimo elemento da poter aggiungere nei nostri menù WordPress, è il tag. I tags, come abbiamo imparato in questi anni attraverso i social network, sono dei marcatori che identificano il contenuto dei nostri articoli. Per intenderci, se dovessi utilizzarli per questo articolo, probabilmente utilizzerei “WordPress”, “Menù a tendina” ecc.

Spero di aver reso l’idea. Sebbene i tags siano molto utili in ottica SEO, quasi mai vengono utilizzati in modo corretto. Si tende spesso ad abusare di questa funzionalità andando a creare un danno più che un beneficio. La gestione dei tags, ad ogni modo, avviene dal menù Articoli->Tag.

Come creare un menù a tendina

Vediamo adesso, infine, come creare un menù a tendina in WordPress. Farlo è davvero molto semplice, ci basta infatti collocare le sottovoci di menù leggermente a destra rispetto alle voci principali. Il drag and drop, che vi dicevo prima, vi aiuterà nel realizzare strutture più o meno complesse.

Di fianco alla nostra sottovoce, inoltre, apparirà la scritta “sottoelemento” atta ad identificare una voce che si trova all’interno di un menù a tendina.

menu a tendina wordpress
Esempio di menù a tendina in WordPress

Conclusioni

Come abbiamo avuto modo di vedere, la creazione di un menù a tendina su WordPress è una pratica piuttosto comune, un vero e proprio rito di passaggio nello sviluppo di un sito web ricco di contenuti. Se conosci altri modi per ottemperare allo stesso obiettivo, scrivimi pure e sarò lieto di aggiungerli all’interno di questo articolo.


Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi restare aggiornato sul mondo del web attraverso i miei articoli? Iscriviti alla newsletter!
Solo contenuti utili e zero spam, parola di lupetto

Luigi Sabbetti

Mi chiamo Luigi Sabbetti e da circa dieci anni mi occupo di Web Marketing e Web Design. Mi piace scrivere e condividere conoscenze informatiche attraverso il mio sito web. Vuoi chiedermi qualcosa? Contattami su Linkedin