Luigi Sabbetti

Il mondo del web a 360 gradi

Miglior hosting wordpress

Miglior Hosting WordPress: quale scegliere nel 2020


di // Pubblicato il: 27 Novembre 2019

Una domanda che spesso mi viene posta è quale sia il Miglior Hosting WordPress presente sul mercato, al quale potersi affidare anche durante il prossimo anno, il 2020. Per rispondere a questo quesito, ho deciso confrontarli personalmente e, dati alla mano, stilare la mia personale classifica, basata su dati reali ed oggettivi.

A fronte di questa indagine e alla luce dei dati, sarai tu stesso a poter scegliere quello che per te è il miglior hosting in assoluto.

VAI DI FRETTA? VAI SUBITO AL PRIMO IN CLASSIFICA

WordPress, dovremmo già saperlo, rappresenta senza dubbio la scelta migliore per chi ha intenzione di pubblicare contenuti sul web. Giunto ormai alla sua quinta versione, è considerato da tutti un CMS maturo, tanto da essere il motore di circa il 30% dei siti su scala mondiale.

Milioni di persone, dunque, hanno scelto WordPress per pubblicare online i propri contenuti. Avere un sito, però, non basta. Un fattore determinante per raggiungere il successo è rappresentato dall’infrastruttura su cui esso è ospitato.

Scegliere, quindi, un hosting ottimizzato per WordPress, ti consentirà di avere un sito veloce, altamente performante e pronto per scalare le serp di Google.

Trovare un hosting giusto, che rispecchi tutti i crismi, non è tuttavia una banalità. Bisogna considerare diversi fattori, non lasciandosi condizionare solo dal prezzo. Diverse volte mi sono sentito dire “acquistiamo l’hosting più economico“. Nulla di più sbagliato!

Spesso un hosting poco costoso è sinonimo di una società poco seria. Quello che risparmi oggi, potresti presto pagarlo sotto forma di mancata assistenza, difficoltà nelle comunicazioni, down del sito e attacchi.Sei sicuro che valga la pena rischiare?

Il tuo sito rappresenta un investimento. Costruiresti mai una casa con dei materiali scadenti? Io non credo.

Indice dei contenuti

Tipologie di hosting

Come dicevamo, la scelta di un hosting deve essere assolutamente ponderata e, quando possibile, andrebbe fatta avvalendosi anche dell’aiuto di un esperto. Cercherò, quindi, di fornirvi una piccola infarinatura, utile per capire le diverse tipologie di hosting.

Bisogna innanzitutto scindere il concetto di hosting da quello di dominio. Molte volte, infatti, è facile confondersi, soprattutto se si è alle prime armi. Il dominio è semplicemente il nome del tuo sito, il www.nomedominio.it per intenderci. Per creare un sito, tuttavia, non basta aver acquistato un dominio. Ad esso, va associato uno spazio web, nel quale riporre i files e il database.

Acquistando l’hosting, quindi, avremo a disposizione una macchina (server) pronta ad ospitare il nostro sito. I tipi di hosting disponibili sono diversi. Le offerte e le tipologie contrattuali variano in base alle compagnie (i provider).

L’hosting più comune, ideale per siti che non generano una grossa mole di traffico, è quello denominato condiviso. Significa, sostanzialmente, che su quel server, non è presente solo il tuo sito, bensì una moltitudine di siti web. Questo è il tipo di hosting generalmente più economico. Visto il costo, ad ogni modo, non puoi aspettarti di certo un servizio premium.

Gli svantaggi di essere in hosting condiviso, infatti, sono disparati. Le condizioni contrattuali, come detto, variano in base al provider ma, in linea di massima, le limitazioni sono generalmente queste:

  • Limitazioni su banda e traffico
  • Limitazioni nel numero di database creabili
  • Limitazioni sul numero di utenti FTP
  • Limitazioni sullo spazio web
  • Indirizzo IP condiviso con altri siti
  • Caselle di posta limitate

Soluzioni di questo tipo, possono avere un costo che varia dai 30 ai 50 euro annui. Si tratta di soluzioni molto economiche, ideali per delle start-up senza troppe pretese.

Salendo di livello, troviamo solitamente gli hosting cloud. Anche qui ci sarebbero varie distinzioni da fare, è importante però conoscere i vantaggi della scelta di un hosting simile. Quando il tuo sito viene hostato su un ambiente cloud, le problematiche relative alle risorse hardware dei server, tendono generalmente a diminuire.

Non avendo, infatti, i vincoli posti da una macchina fisica, avrai la possibilità di scalare il tuo ambiente con grande facilità. Questo ti permette di supportare con efficacia i picchi di traffico, ma anche di poter far affidamento su molteplici server in costante comunicazione tra loro.

In questa fascia, rientrano anche le VPS, che forse avrai già sentito nominare. Si tratta di macchine virtuali, una sorta di server dedicati più economici, che ti permettono di avere la totale gestione della macchina. Potrai decidere quale sistema operativo installare e avrai l’accesso SSH o tramite desktop remoto.

Le soluzioni di fascia alta prevedono invece l’utilizzo di un server dedicato. Stiamo parlando di soluzioni adatte a siti web con un traffico molto elevato. Avere un intero server a noleggio solo per te comporta dei costi maggiori. A questi costi, per il noleggio del server, va spesso aggiunta una quota per ottenere l’aiuto di un sistemista esperto. Queste soluzioni prendono il nome di managed.

Configurare un server dedicato, infatti, non è un’operazione semplice. Ecco perché i provider mettono quasi sempre a disposizione questa possibilità di gestione facilitata.

Come scegliere un hosting

Dopo questa breve introduzione, dovremmo avere le idee più chiare circa le diverse tipologie di hosting presenti sul mercato. Le offerte commerciali, tuttavia, potrebbero avere dei nomi leggermente diversi. Vi consiglio, dunque, di analizzare ogni pacchetto nel dettaglio prima di procedere all’effettivo acquisto.

Ma quali sono i fattori che ci consentono di dire che un provider è veramente in grado di offrire un hosting di qualità? Farlo non è semplice, ecco perché ho creato una checklist per aiutarti in questa scelta.

  • Assistenza: L’assistenza è senza dubbio uno dei primi aspetti da prendere in considerazione durante la scelta. Quando si tratta di hosting, infatti, capita davvero spesso di doversi interfacciare con il supporto. Le problematiche possono essere molteplici e di difficile soluzione. Per questo motivo ti consiglio di affidarti ad un servizio che offre assistenza in italiano, possibilmente via chat, ticket e telefono.
  • Affidabilità: Affida i tuoi dati soltanto ad aziende serie, attente anche agli aspetti legali: come l’adeguamento alle norme previste dal GDPR. Cerca quindi di rivolgerti a provider che operano da diversi anni nel settore con alle spalle diverse recensioni positive da parte degli utenti.
  • Localizzazione dei server: Se ti rivolgi ad un pubblico prettamente italiano, è buona norma che i tuoi server siano localizzati fisicamente sul territorio nazionale. Questo non tanto per questioni legali, quanto per facilità di accesso da parte dell’utente finale.
  • Piattaforma di gestione: Un altro aspetto da non sottovalutare, è la facilità di gestione del sito stesso. Diversi provider, fortunatamente, forniscono strumenti di supporto come Plesk e cPanel che ti renderanno la vita più semplice.

#1 Siteground

Al primo posto della mia classifica troviamo Siteground. Questo provider è, senza ombra di ragionevole dubbio, il migliore attualmente presente sul mercato, almeno per quanto riguarda l’hosting su piattaforma WordPress.

siteground hosting wordpress
Siteground.com

A dirlo, non sono solo io. Siteground, infatti, è consigliato da WordPress stesso. Nel corso degli anni questo provider ha saputo imporsi sui competitor, sbaragliando completamente la concorrenza. Ha saputo farlo lavorando moltissimo su assistenza clienti, performance e (c’è da riconoscergli anche questo) sul marketing.

A differenza dei competitor, Siteground ha deciso di specializzarsi in WordPress, facendone fin da subito un vero e proprio cavallo di battaglia. Il claim del provider è, non a caso, “Web Hosting Crafted With Care” che potremmo tradurre in “Web Hosting creato con cura”.

Sono diverse le motivazioni che mi hanno spinto ad eleggere Siteground come primo della mia lista. Sicuramente uno dei fattori predominanti è rappresentato dall’aumento di visite ottenuto migrando il mio sito sui loro server. I dati parlano da soli.

Passaggio a Siteground

Certo, questo aumento di visite non è imputabile solo al passaggio a questo provider, ci ho messo anche del mio. Fatto sta che le visite al mio sito sono nettamente aumentate. Questo aumento così drastico è sicuramente correlato ai tempi di caricamento. Lo sappiamo: a nessuno piace un sito lento ed è appurato che la probabilità che un utente abbandoni il nostro sito aumenti a dismisura dopo i 3 secondi di caricamento.

Quanto costa Siteground

Ok i server sono veloci, ma ti starai sicuramente chiedendo quanto costa Siteground. Ebbene, rimarrai piacevolmente sorpreso scoprendo che l’hosting base può essere tuo a soli 3,95€/mese.

Pacchetti hosting siteground

I pacchetti messi a disposizione da Siteground sono diversi, ti rimando al loro sito per spulciarli al meglio e scegliere quello più adatto alle tue esigenze. Qui riporto solo i piani di hosting, ideali per siti che non vanno oltre le 100.000 visite mensili.

  • StartUp: Il piano StartUp è progettato per partire alla grande. Come ti dicevo, è il piano più economico, considerato un entry level. Consigliato per siti che sviluppano circa 10.000 accessi mensili, ha un costo di soli 3,95€/mese. Ti permette di usufruire di 10 giga di spazio, un sito web, backup giornalieri, assistenza gratuita e molto altro ancora.
  • GrowBig: il piano GrowBig è raccomandato da Siteground e, bene o male, soddisfa le esigenze della stragrande maggioranza dei siti web online. Al costo di soli 6,45€/mese ti permette di gestire siti multipli, usufruire di 20 giga di spazio ed è l’ideale per siti che generano un traffico massimo di 25.000 visite al mese. Oltre le funzioni essenziali (come database MySql, caselle email e backup), ti permette di effettuare la migrazione automatica del sito dal tuo vecchio hosting, mette a disposizione un ambiente di staging ottimizzato, ti offre la possibilità di aggiungere collaboratori ed, infine, potrai utilizzare il plugin SuperCacher sviluppato da Siteground ed utile per migliorare le prestazioni del sito.
  • GoGeek: Il pacchetto GoGeek, come dice il nome stesso, è progettato per i guru del web (i Geek appunto). A soli 11,95€/mese ti permette di gestire siti web multipli su uno spazio disco di 30 giga e gestire un traffico mensile fino a 100.000 visite/mese. Alle funzionalità di base del piano StartUp e a quelle avanzate del piano GrowBig, il GoGeek aggiunge migliori prestazioni dei server e la possibilità di usufruire di un’assistenza prioritaria avanzata.

I prezzi dei pacchetti potrebbero mutare nel corso del tempo, ragion per cui ti rimando al sito del provider dove potrai consultare il listino sempre aggiornato.

Ricapitolando, ecco i motivi che mi hanno portato ad incoronare Siteground come hosting migliore in assoluto:

  • Performance: Il fatto che Siteground sia un provider specializzato in WordPress, ti permette di contare su prestazioni davvero notevoli. A questo va aggiunta la possibilità di installare il plugin SuperCacher, sviluppato dal provider stesso, che ti permette di sfruttarne a pieno la forza.
  • Assistenza: L’assistenza fornita da Siteground è davvero notevole. Sono tra i pochissimi a fornire l’assistenza via chat, in italiano, disponibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Ogni volta che mi sono imbattuto in un problema, i tecnici di Siteground si sono sempre dimostrati professionali e gentili. In base alla mia esperienza personale, non posso che parlarne positivamente.
  • cPanel: Su tutti gli hosting di Siteground, è presente il comodissimo cPanel che permette di installare WordPress con un click, creare database, caselle di posta, gestire tutte le funzionalità legate al server come la versione di PHP in uso, il rilascio di certificati SSL e molto altro ancora.

La mia valutazione finale su Siteground è la seguente

Assistenza 10/10
Prestazioni 9.5/10
Facilità di utilizzo 9.5/10
Stabilità 10/10

BlueHost

Al secondo posto in classifica troviamo BlueHost.. Esattamente come Siteground, anche questo provider è consigliato da wordpress.org, con cui collabora dal lontano 2005.

Grazie ai suoi hosting economici, ma al contempo performanti, BlueHost garantisce un servizio decisamente degno di nota. È uno dei 20 maggiori host web, ed ospita collettivamente oltre 2 milioni di domini con le sue consociate, HostMonster, FastDomain e iPage.

BlueHost pricing

Una società solida ed affidabile, che offre hosting a partire da soli 2,41€/mese., ed opera in questo settore da parecchi anni. L’offerta commerciale è molto semplice. Quella che riguarda l’hosting condiviso, consta di 4 piani principali.

  • Basic: Il piano basic è l’ideale per start-up, professionisti e piccole medie/imprese. Con soli 2,41€/mese ti permette di avere un dominio, ben 25 sottodomini, 50 giga su storage SSD, un certificato SSL e larghezza di banda illimitata.
  • Plus: ad un costo leggermente superiore, troviamo il piano Plus che ti permette di avere infiniti siti, storage illimitato su SSD, illimitati domini e sottodomini.
  • Choice Plus: il piano raccomandato da BlueHost prende il nome di Choice Plus e, alle caratteristiche del piano Plus, aggiunge i backup e una maggiore privacy sui domini.
  • Pro: Il piano Pro ha all’interno tutte le caratteristiche del piano Choice Plus, a questo va aggiunto un IP dedicato e la garanzia di maggiori performance.

I prezzi potrebbero essere sempre soggetti a mutazione, ti invito dunque a visitare la pagina ufficiale di BlueHost per avere informazioni sul pricing aggiornato.

Un pricing competitivo, una società affidabile alle spalle e la raccomandazione di WordPress stesso, fanno di BlueHost un provider su cui poter contare. A questo va sicuramente aggiunta l’ottima assistenza che lavora 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Infine, è forse l’unica compagnia di hosting che ti permette di testare gratuitamente il servizio per 30 giorni. .

Ricapitoliamo il tutto e vediamo assieme quali sono i punti di forza di BlueHost.

  • Hosting economico: BlueHost rientra sicuramente tra gli host più economici sul mercato. Con il piano basic abbiamo la possibilità di sfruttare uno spazio SSD illimitato con poco più di 2 euro al mese.
  • Assistenza professionale: L’assistenza, seppur in lingua in inglese, è altamente professionale e sempre disponibile: a qualsiasi ora del giorno e della notte.
  • Prova gratuita: Come dicevamo, BlueHost è forse l’unico hosting che offre 30 giorni di prova gratuita per testare il servizio.
  • Affidabilità: Affidandoti a BlueHost potrai contare su un’azienda molto solida, scelta già da milioni di utenti in tutto il mondo.

La mia valutazione finale su BlueHost è la seguente

Assistenza 9/10
Prestazioni 9.5/10
Facilità di utilizzo 9.5/10
Stabilità 10/10

DreamHost

La medaglia di bronzo va di diritto a DreamHost, terzo ed ultimo hosting consigliato da WordPress.org.

DreamHost
DreamHost.com

Sono più di un milione e mezzo al mondo i siti web hostati su questo provider che promette ottime prestazioni ad un prezzo decisamente accessibile. L’entry level, infatti, ha un costo di soli 2,59$/mese. Scegliendo questo hosting, avrai la possibilità di testarlo gratuitamente per ben 97 giorni. Se non dovesse fare al caso tuo, ti verrà riaccreditato l’intero importo speso.

Anche questo provider, fa dell’assistenza al cliente finale un punto di forza. Con DreamHost potrai contare su un supporto attivo 7 giorni su 7, 24 ore su 24. L’assistenza, tuttavia, è in lingua inglese. La società di DreamHost è americana.

L’offerta commerciale, per quanto riguarda l’hosting condiviso, è molto semplice. Esistono sostanzialmente due piani.

  • Shared Starter: Il piano più economico, che permette di gestire un sito con dominio incluso, traffico illimitato, WordPress già installato, certificato SSL gratuito e storage su disco SSD. Tutto questo al prezzo di soli 2,59$/mese.
  • Shared Unlimited: Il secondo piano, invece, è indicato per chi ha bisogno di gestire più siti. Prevede, infatti, le stesse caratteristiche dello Shared Starter, con la possibilità di gestire illimitati siti web ed illimitate caselle di posta.
Princing DreamHost
Princing DreamHost

Come al solito, i prezzi potrebbero mutare nel corso del tempo, ecco perché ti consiglio di consultare sempre il sito ufficiale di DreamHost.

Andando a riassumere, DreamHost è senza dubbio un ottimo partner per il tuo business. Ti garantisce server performanti, un ottimo supporto e l’affidabilità di una società consigliata da wordpress.org.

Di seguito, quelli che ritengo essere i punti di forza di DreamHost

  • Affidabilità: Milioni di utenti hanno già scelto DreamHost come casa per il proprio sito. Si tratta di una società solida, consigliata direttamente da WordPress come hosting raccomandato.
  • Assistenza: Seppur in lingua inglese, l’assistenza DreamHost è disponibile 7/7 – 24/24 sia via chat che al telefono.
  • Money Back: DreamHost è uno dei pochi servizi che offre un servizio “soddisfatti o rimborsati”. Avrai, infatti, ben 97 giorni per chiedere la restituzione delle somme investite.

La mia valutazione finale su DreamHost è la seguente

Assistenza 9/10
Prestazioni 9/10
Facilità di utilizzo 9/10
Stabilità 10/10

Serverplan

Al quarto posto troviamo Serverplan. Azienda del frusinate, attiva nel mondo del web dal 2002. La qualità dei loro servizi è indiscussa, non a caso possono contare sul maggior numero di recensioni verificate positive sul noto portale Trustpilot ( primi nella categoria hosting ) .

Serverplan - hosting provider
Serverlan.com

Oltre a garantire un servizio di ottima fattura, Serverplan offre prezzi decisamente competitivi. L’offerta di Hosting Condiviso si declina in 4 pacchetti. Lo Starterkit ha un costo di 24€/anno. Nel dettaglio, i pacchetti offerti e le loro caratteristiche:

Pricing Serverplan
Pricing Serverplan
  • StarterKit: Il pacchetto base, denominato StarterKit, ti offre un dominio incluso, 2 GB di spazio su storage SSD, 5 account email, Traffico illimitato, un database MySql (sempre su SSD), Backup giornaiero e certificato SSL gratuito tramite Let’s Encrypt.
  • StartUp: Salendo di prezzo troviamo il piano StartUp, ideale per business di medie dimensioni. Con questo pacchetto avrai a disposizione un dominio incluso, 10 Giga di spazio su storage SSD, 50 account email, Traffico illimitato, 20 db MySql (sempre su storage SSD), Backup giornaliero e certificato SSL gratuito tramite Let’s Encrypt. Questo piano ha un costo di 69€/anno + IVA
  • Enterprise: Con il piano enterprise ci spostiamo su una soluzione più strutturata che offre un dominio incluso, 100 GB su storage SSD, 100 account email, Traffico illimitato, 100 Db MySql su SSD, Backup giornaliero e certificato SSL di Let’s Encrypt incluso nel prezzo. Il costo è di 129€/anno + IVA
  • Enterprise Plus: Il piano Enterprise Plus offre server più potenti ed è indicato per progetti e-commerce. Prevede un dominio incluso, 50 GB di spazio su disco SSD, 100 account email, Traffico illimitato, 50 DB MySql su disco SSD, Backup giornaliero e certificato SSD. Questo pacchetto ha un costo di 210€/anno

Come di consueto, ti ricordo che i prezzi possono essere soggetti a variazioni, ragion per cui ti consiglio di consultare il sito ufficiale di Serverplan.

Ma quali sono i punti di forza di Serverplan? Cerchiamo di analizzare meglio questo provider.

  • Affidabilità: Serverplan ha una lunga storia alle sue spalle, infatti opera sul web da quasi 20 anni. A questo si aggiungono le recensioni entusiaste dei tantissimi utenti che l’hanno già scelto
  • Supporto in italiano: I tecnici Serverplan rispodono dall’Italia e ti permettono di usufruire di un supporto rapido con persone madrelingua
  • Prezzo: L’offerta commerciale di Serverplan è altamente competitiva, si parte infatti da meno di 25€/anno. Tuttavia l’offerta base prevede solo 2 Giga di spazio su disco SSD. Un giusto compromesso per chi non ha molte pretese e vuole spendere il giusto.

Alla luce di questa analisi, il mio giudizio finale su Serverplan è il seguente

Assistenza 10/10
Prestazioni 9/10
Facilità di utilizzo 8.5/10
Stabilità 8/10

Netsons

Al quinto posto, troviamo un’altra azienda italiana. Sto parlando della pescarese Netsons, un’azienda che ha decisamente tutte le carte in regola per sfidare i colossi del settore.

Netsons - Hosting WordPress
Netsons.com

Grazie ai suoi piani economici, l’assistenza in italiano e i server presenti su territorio italiano, Netsons garantisce un servizio degno di nota. Forse l’unica pecca è la mancanza di un servizio di chat. Per le richieste di assistenza è necessario aprire un ticket, tuttavia sono molto disponibili anche telefonicamente.

L’offerta di Netsons prevede una distinzione tra storage su hardisk normale e/o SSD. Il mio consiglio è quello di prendere direttamente in considerazione l’acquisto di hosting web SSD poiché le prestazioni sono nettamente migliori rispetto a quelle di un hosting su storage tradizionale.

Pricing Netsons
Il pricing di Netsons

L’offerta SSD si declina in 4 pacchetti e la discriminante è rappresentata dallo spazio web a disposizione. I prezzi, come detto, sono molto popolari a partire da 38 euro l’anno, IVA esclusa. Di seguito i pacchetti nel dettaglio:

  • Hosting SSD 10: L’hosting SSD 10 è un servizio che ti permette di avere uno spazio web economico su un’infrastruttura su storage SSD. E’ il primo profilo della gamma di Hosting SSD ed è ideale per chi vuole muovere i primi passi in rete ma non vuole rinunciare a un prodotto di qualità dalle alte prestazioni. Con questo piano avrai a disposizione 10 Giga di storage.
  • Hosting SSD 30: L’hosting SSD 30 è un servizio che ti permette di avere ampio spazio per il tuo sito e la tua posta elettronica sulla nostra infrastruttura su storage SSD. È ideale per chi vuole iniziare a gestire un sito web in modo professionale su una piattaforma hosting dalle alte performance. Con questo piano avrai a disposizione 30 giga di storage.
  • Hosting SSD 50: L’hosting SSD 50 è un servizio multisito, dalle alte risorse, sulla nostra infrastruttura su storage SSD. E’ l’hosting ideale per chi ha bisogno di più risorse per realizzare il proprio ecommerce Prestashop oppure per chi vuole gestire più siti realizzati in WordPress o Joomla. Con questo pacchetto potrai contare su 50 giga di spazio a disposizione.
  • Hosting SSD 100: L’hosting SSD 100 è il servizio multisito più performante di tutti i profili SSD. Le alte prestazioni di questo hosting lo rendono adatto a gestire ecommerce Prestashop o Magento oppure i tuoi siti WordPress o Joomla. Con questo pacchetto saranno 100 i Giga a tua disposizione.

Ti ricordo che i pacchetti e i relativi prezzi potrebbero cambiare, ti invito sempre a visitare il sito ufficiale del provider.

Lavorare con Netsons, soprattutto per gli utenti italiani, risulterà davvero piacevole. Avere un supporto in madrelingua italiana non è affatto scontato in questo settore. A differenza di altri provider nostrani (di cui preferisco non fare nomi), Netsons pone molta attenzione a user interface e user experience. Il suo compito, inoltre, è facilitato dalla presenza del sempre ottimo cPanel, che ti permette di gestire tutti gli aspetti del tuo sito web.

Ecco, quindi, quelli che ritengo essere i punti di forza di questo hosting provider:

  • Affidabilità: Netsons opera in questo settore fin dagli albori del web. In tutti questi anni hanno fatto sicuramente dei passi da gigante e possono essere considerati provider di tutto rispetto nel palcoscenico internazionale
  • Assistenza in italiano: L’assistenza, seppur sprovvista di chat in tempo reale, è comunque molto efficiente e rapida nelle risposte. Mi è capitato diverse volte di essere ricontattato telefonicamente dal servizio clienti e, in tutte le occasioni, sono riusciti a districarsi con professionalità, facendo fronte alle mie problematiche
  • Facilità di utilizzo: Con l’aiuto di cPanel e dell’installer di WordPress, creare un nuovo sito web è davvero semplicissimo.
  • Servizi accessori: Netsons fornisce anche dei servizi accessori davvero interessanti, come ad esempio MemCached (utilissimo per velocizzare il tuo sito), servizi per la SEO locale, ottimizzazione per il PageSpeed di Google, Immunify e certificati SSL gratuiti generati con Let’s Encrypt

Alla luce di tutto questo, la mia valutazione finale su Netsons è la seguente

Assistenza 9/10
Prestazioni 9/10
Facilità di utilizzo 9/10
Stabilità 8.5/10

WP Engine

Al quarto posto troviamo WP Engine. Ho deciso di dare fiducia a questa piattaforma, relativamente giovane. Uno dei motivi di questa scelta, sta nel fatto che WP Engine offre un prodotto diverso da quello degli altri provider. Il pricing del servizio, infatti, è più elevato rispetto a quello offerto dai competitor. Si parte da quasi 30€/mese.

Wp Engine
Wp Engine

Come mai un pricing così elevato? è dovuto al fatto che WP Engine ti offre la possibilità di scegliere tra diversi template di StudioPress già preinstallati. Solitamente, infatti, la prima azione che fai per iniziare a sviluppare il tuo sito è quella di scegliere ed acquistare un template.

WP Engine ti aiuta in questo, fornendoti già dei temi preinstallati. E non finisce qui. Con WP Engine avrai anche a disposizione un framework dedicato, chiamato Genesis Framework che ti permette di creare il tuo sito attraverso un comodo editor visuale.

Questa tipologia di hosting è sicuramente adeguata per chi non ha molta esperienza con WordPress e preferisce spendere qualcosa in più, ottenendo un servizio facilmente gestibile.

Pricing WP Engine

I piani dedicati alle piccole/medio imprese sono 4. Si parte un entry level da 29$ al mese, fino ad arrivare ad un piano custom basato sulle esigenze specifiche dell’utente.

  • StartUp: Il piano ideale per iniziare ad utilizzare WP Engine. Con soli 29 dollari al mese avrai a disposizione la gestione di un sito web con traffico fino a 25.000 accessi mensili. Potrai contare su più di 35 template creati da StudioPress e già preinstallati gestibili attraverso il framework Genesis
  • Growth: Questo piano di fascia intermedia, ti consentirà di gestire fino a 5 siti web contemporaneamente avvalendoti di uno storage SSD di 20 Giga. Il piano ideale per la gestione di circa 100.000 visite/mese.
  • Scale: Con il piano scale potrai gestire fino a 15 siti web su uno storage SSd da 30 giga. Questa soluzione è ideale per una mole di circa 400.000 accessi mensili totali.
  • Custom: L’ultima soluzione è un servizio sartoriale, che viene cucito sulla base delle tue reali esigenze. Il princing non è quindi noto e va inoltrata una richiesta di preventivo.

I pricing sono sempre possibili di variazioni, ragion per cui ti consiglio di consultare il sito web ufficiale di WP Engine.

Ricapitolando, ecco quelli che io considero essere i punti di forza di WP engine

  • Assistenza: L’assistenza è attiva 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.
  • Facilità di utilizzo: WP Engine è studiato per i neofiti, mette a disposizione dei template preinstallati e la facilità di gestione del framework genesis.
  • Performance: L’azienda è giovane e può contare su un’infrastruttura all’avanguardia, ciò ti garantirà performance degne di nota
  • SSL Gratuito: Acquistando uno qualsiasi dei piani di hosting, avrai la possibilità di installare un certificato SSL per il tuo sito

La mia valutazione finale su WP Engine è la seguente

Assistenza 8.5/10
Prestazioni 8.5/10
Facilità di utilizzo 10/10
Stabilità 9/10

Conclusioni

Come abbiamo visto, la scelta di un hosting non è affatto banale e può diventare una discriminante per il successo del tuo sito. Io ti consiglio, dunque, di analizzare i dati reali e ciò che ogni singolo provider ha da offrire, senza lasciarti trasportare da fattori secondari come il prezzo.

Per aiutarti nella scelta, ho creato questa piccola tabella comparativa, confrontando i vari aspetti di ogni provider citato.

SiteGround BlueHost DreamHost ServerPlan Netsons WP Engine
Assistenza in italiano SI NO NO SI SI NO
SSL Gratuito SI SI SI SI SI SI
Cpanel/Plesk SI SI SI SI SI SI
Spazio Disco piano base 10GB 50GB ILLIMITATO 2GB 10GB 10GB
Costo base (Iva esclusa) 3,95€/Mese 2,41€/Mese 2,59$/Mese 24€/Anno 38€/Anno 29$/Mese

Se conosci altri hosting WordPress degni di nota, ti invito a segnalarmeli. Sarò felice di aggiungerli a questa mia breve lista.

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 30/11/2019

Mi chiamo Luigi Sabbetti e da circa dieci anni svolgo la professione di Web Designer. Mi piace scrivere e condividere conoscenze informatiche attraverso il mio sito web. Vuoi chiedermi qualcosa? Contattami su Linkedin