Luigi Sabbetti

Il mondo del web a 360 gradi

Wordpress Analytics Plugin i migliori

WordPress Analytics Plugin: quale scegliere


di // Pubblicato il: 8 Aprile 2019

Google Analytics è sicuramente lo strumento di analisi più completo che si possa trovare online, soprattutto se si pensa che il suo utilizzo è totalmente gratuito. Esistono diversi WordPress Analytics Plugin che ci permettono di aggiungere le funzionalità messe a disposizione da Google sul nostro sito. Vediamo quindi assieme quali sono le alternative che abbiamo a disposizione in modo tale da poterci orientare facilmente sulla scelta da prendere.

Indice

Cos’è Google Analytics

Prima di iniziare, è giusto fare una panoramica generale sullo strumento che andremo ad utilizzare, vale a dire Google Analytics. Analytics non è altro che un servizio, messo a disposizione da Google, che ci permette di monitorare i dati sui visitatori del nostro sito web. Creato nel 2005, si tratta di uno strumento di marketing potentissimo, utile non solo per avere una panoramica dei visitatori, ma anche per conoscere l’effettivo comportamento di ogni singolo utente.

Con l’utilizzo di questo software, infatti, saremo in grado di ‘spiare’ ogni singolo utente, riconoscendo il dispositivo in dotazione, il browser, il tempo di permanenza su una determinata pagina, le azioni e molto atro ancora. Analytics, inoltre, è un valido alleato anche per chi gestisce un e-commerce. Ci consente, infatti, di monitorare la percentuale di conversione e, laddove impostati, il raggiungimento di obiettivi prefissati.

Come inserire Analytics all’interno di un sito web

Ma come inserire Analytics all’interno del nostro sito? Vediamo dunque assieme come farlo senza ricorrere ai plugin. Questa è la metodologia corretta da utilizzare su qualsiasi tipo di sito, anche un sito non WordPress. Se invece non hai dimestichezza con il codice e preferisci fare uso di un plugin, ti suggerisco di passare direttamente alla sezione dedicata.

Per utilizzare Analytics, è necessario essere in possesso di un account Google: ci basta una semplice mail gMail per intenderci. Con la mail pronta per essere utilizzata, ci rechiamo sul sito di Google Analytics. Andiamo nel tab amministrazione ed inseriamo una nuova proprietà. Inseriamo il nome del sito web e il relativo URL. Andiamo avanti e ci verrà fornito un codice di monitoraggio in Javascript.

Questo codice andrà inserito nel tag del nostro sito. Copialo, quindi, ed inseriscilo nella parte alta di uno dei tuoi files di layout, li dove sei sicuro che verrà stampato in tutte le pagine.

Google Analytics in WordPress senza installare plugin

Se vuoi utilizzare Google Analytics in WordPress, ma non sei un amante dei plugin, qui trovi la risposta che cerchi. In WordPress puoi inserire il codice di tracciamento nel file header.php del tuo tema che, solitamente, si trova nel percorso wpcontent/themes/child_theme/header.php. Cosi facendo verrà stampato in tutte le pagine del tuo sito. Da questo momento in poi, Google Analytics è pronto per monitorare le visite al tuo sito web.

Questa è una strada che molto spesso preferisco, si tratta di pochissimo codice e, per operazioni cosi semplici, sconsiglio di utilizzare un plugin. Capisco anche, però, che non tutti amano sporcarsi le mani con il codice.

Plugin WordPress per Google Analytics

Vediamo adesso insieme quale plugin utilizzare per inserire Analytics all’interno del nostro sito web. Ne esistono chiaramente tanti, ma in questa guida mi sento di consigliartene soltanto uno. Si tratta infatti di un’operazione semplice e, tutti i plugin presenti sul mercato, svolgono una funzione molto simile. Il plugin in questione si chiama Google Analytics Dashboard per WP di ExactMetrics e puoi scaricarlo direttamente dalla directory di WordPress. .

Una volta installato, ti permetterà di monitorare il sito utilizzando il codice di monitoraggio di Google Analytics. Il plugin ha sicuramente il vantaggio di mostrare già nell’admin di WordPress alcune statistiche del tuo sito, è quindi utile se non vuoi tenere costantemente aperto il sito di Google Analytics, cosa che invece dovrai fare se installi il codice di monitoraggio senza plugin.

Come testare il funzionamento di Analytics

Ma come fai ora a testare il corretto funzionamento di GA sul tuo sito? semplice, ti basta entrare sul tuo sito come un semplice visitatore ed accedere su Analytics ai rapporti in tempo reale. Se Analytics starà tracciando correttamente la tua visita, allora vorrà dire che hai fatto un ottimo lavoro e non hai più nulla di cui preoccuparti.

Conclusioni

Google Analytics è uno strumento davvero potente, indispensabile per qualsiasi tipologia di sito web, saperlo utilizzare, almeno nelle funzioni di base, è sicuramente importantissimo. Implementarlo è molto semplice, sia tramite l’uso di un plugin che attraverso l’inserimento del codice di monitoraggio direttamente in pagina. Uno strumento molto interessante, ideale per il web marketing e che ogni professionista dovrebbe padroneggiare.

Mi chiamo Luigi Sabbetti e da circa dieci anni svolgo la professione di Web Designer. Mi piace scrivere e condividere conoscenze informatiche attraverso il mio sito web. Vuoi chiedermi qualcosa? Contattami su Linkedin