Luigi Sabbetti

Zoom Authority: Cos’è e come calcolarla


di // Pubblicato il: // Ultimo aggiornamento:

Durante la valutazione di un dominio in ottica SEO è sempre bene tenere d’occhio alcuni parametri che ci mostrano lo stato di salute del sito in quel determinato momento. Abbiamo visto, in passato, come calcolare la domain authority di un dominio, conoscerne l’anzianità e verificarne il Page Authority.

Tutte metriche decisamente importanti, che dovresti prendere in considerazione quando ad esempio decidi di dar vita ad una campagna di link building strutturata per il tuo sito. Queste metriche, tuttavia, per quanto complete, non forniscono una panoramica sul traffico organico generato dal sito in questione.

Esistono diversi modi per calcolare il traffico organico generato da un sito, soprattutto attraverso strumenti professionali come Similar Web, Ahrefs e SEMRush. Si tratta, ad ogni modo, di strumenti professionali, con un costo abbastanza elevato. Per fortuna, ci viene incontro una metrica che fa parte della piattaforma SEOZoom e che prende il nome di Zoom Authority.

In questo articolo, cercherò di portarti alla scoperta di questa metrica andando a capirne il valore, come calcolarla ed infine mostrandoti alcune tecniche per aumentare la Zoom Authority del tuo sito. Non ti resta che metterti comodo e proseguire nella lettura. Buona fortuna!

Indice dei contenuti

Cosa è la Zoom Authority

Prima di scendere nel dettaglio, lascia che ti mostri brevemente cosa è la Zoom Authority e perché può essere un buon parametro per giudicare l’importanza di un sito web. La definizione ufficiale di SEOZoom sulla Zoom Authority è questa: “La Zoom Authority è una metrica studiata per analizzare, a colpo d’occhio, lo stato di salute di un sito web ed il suo rendimento nelle ricerche su Google.”.

Si tratta, dunque, di una metrica che prende in considerazione il traffico generato da un sito web specifico attraverso i motori di ricerca. Maggiori saranno le visite ottenute attraverso i motori, più elevato sarà il valore della Zoom Authority di un sito. La Zoom Authority, infine, viene calcolata su una scala che va da 0 a 100.

Affianco alla Zoom Authority, inoltre, si affiancano 3 sotto-parametri che ci danno un’idea della fiducia mostrata da Google nei confronti del sito e delle possibilità opportunità di indicizzazione. In questo modo, saremo in grado di avere una panoramica completa, non solo della situazione attuale, bensì dello storico.

Le tre sotto metriche, nel dettaglio, sono le seguenti:

  • Trust (Fiducia dimostrata da Google nel tempo per il sito web)
  • Stabilità (La stabilità del traffico ottenuta dal sito)
  • Opportunità (Le opportunità reali di crescita basandosi sul quadro attuale e sui parametri precedenti)

La Zoom Authority, quindi, è sicuramente una buona metrica per ottenere una fotografia reale del traffico che un sito web riceve ed, inoltre, è possibile calcolarla gratuitamente, come vedremo. Tuttavia, non bisogna farsi ingannare solo da questa metrica.

Un sito dropped, ad esempio, potrebbe avere una Zoom Authority molto bassa ed una domain authority elevata. In questo caso andrebbero considerati tutti i fattori, senza lasciarsi condizionare dal fatto che non generi ancora grossi volumi di traffico.

Come si calcola la Zoom Authority

Vediamo adesso come si calcola la Zoom Authority di un sito web. I passaggi da effettuare sono molto semplici e potrai eseguirli sia attraverso il tuo smartphone che da un Pc o Mac, ti basterà avere un browser:

  • Apri il browser
  • Raggiungi il sito web ufficiale di SEOZoom
  • Nella barra di ricerca in alto, inserisci il nome del sito da controllare comprensivo di protocollo http
  • Clicca su Analizza

Se tutto è andato per il verso giusto, dovrai vedere qualcosa di molto simile a ciò che trovi nella figura sottostante.

keyword posizionate seozoom

Nella parte in alto a destra, nel quadrato celeste, potrai visionare il valore della tua Zoom Authority. Nel mio caso è 48.

Come aumentare la Zoom Authority

Adesso che sai tutto di questa interessante metrica, sono convinto che vorresti capire come aumentare la Zoom Authority. Ovvio, chi non vorrebbe d’altronde.

Come ti dicevo in precedenza, questo parametro prende in considerazione i risultati organici e quindi il traffico generato tramite i motori di ricerca. Dovresti, quindi, cercare di migliorare il tuo sito web per renderlo appetibile nei confronti dei motori di ricerca.

Questo è possibile, innanzitutto, scrivendo dei contenuti di qualità, realmente interessanti per i lettori. Cercando di diventare un punto di riferimento per una specifica nicchia di mercato; ottimizzando il sito dal punto di vista tecnico, senza dimenticare di migliorarne velocità e core web vitals.

Insomma, è senza dubbio un percorso arduo e tortuoso e ti consiglio di farti aiutare da un esperto del settore. Vedrai che con un po’ di olio di gomito riuscirai a posizionare meglio i tuoi articoli e raggiungere una buona percentuale di visite organiche dirette al tuo sito.

Ti consiglio, infine, di strutturare delle campagne di Link Building ed utilizzare i trucchi che ti ho illustrato nel mio articolo dedicato all’incremento della Domain Authority. Sono sempre validi e, di riflesso, faranno schizzare verso l’alto tutti i parametri SEO del tuo sito.

Conclusioni

Come abbiamo avuto modo di vedere, la Zoom Authority è un parametro importantissimo per verificare lo stato di salute di un sito, specie se non abbiamo direttamente accesso alle statistiche di un determinato dominio. Non solo, ci permette di conoscere la fiducia mostrata da Google nei confronti del sito e valutarne le opportunità.

Se hai qualche dubbio o qualche passaggio della guida ti risulta poco chiaro, contattami pure. Sarò ben lieto di rispondere alle tue domande ed aiutarti a risolvere i problemi del tuo sito web.

Iscriviti alla newsletter!