Luigi Sabbetti

Cartucce per stampanti HP: in quali varianti possono essere scelte?


di // Pubblicato il: // Ultimo aggiornamento:

Quali sono le diverse tipologie di cartucce per stampanti HP individuabili in commercio?

HP, un brand iconico nel mondo delle stampanti

HP, il cui nome esteso è Hewlett-Packard, è senz’altro un brand iconico per quel che riguarda questo tipo di prodotti, di conseguenza la domanda di consumabili utilizzabili nelle relative stampanti è sempre molto alta.

Proprio negli scorsi giorni, peraltro, è divenuta ufficiale la notizia che Hewlett-Packard ha acquistato un’importante società del settore “tech”, ovvero HyperX, di conseguenza c’è chi prevede che HP possa presto proporre sul mercato dei nuovi articoli tecnologici, con un particolare riguardo per il settore Gaming, accrescendo ulteriormente il suo già affermato blasone.

Chiusa quest’interessante parentesi, cerchiamo di rispondere alla domanda che ci siamo posto, e per farlo non c’è soluzione migliore di visitare la sezione dedicata alle cartucce HP di un e-commerce leader quale lamiastampante.it.

Le differenze tecniche: tipo di stampante e colore dell’inchiostro

Come si può notare, le stampanti di questo marchio attualmente disponibili sul mercato sono tantissime, di conseguenza le tipologie di cartucce proposte dal brand sono altrettanto numerose.

La distinzione in base al modello di stampante è dunque un primo fattore da considerare, ma non è l’unico: restando negli aspetti prettamente tecnici, infatti, bisogna considerare anche la canonica distinzione tra cartucce di inchiostro nero e cartucce di tipologia ciano, magenta e giallo.

Questi 3 colori sono quelli “primari”, ovvero quelli da cui la stampante riesce a ricavare, trasferendoli su carta, le tonalità più disparate.

3 principali categorie: cartucce originali, compatibili e rigenerate

Tutte le cartucce HP, a prescindere dagli aspetti menzionati fino ad ora, possono essere collocate in 3 diverse categorie: cartucce HP originali, compatibili e rigenerate. Scopriamo cosa le distingue.

Le cartucce originali, come si può intuire dal nome, sono quelle prodotte e commercializzate direttamente da HP.

Le cartucce per stampanti non hanno misure standard per tutti i produttori, come è invece per altre tipologie di prodotto, di conseguenza ogni marchio produce consumabili specifici per i propri modelli.

Una cartuccia originale HP, per intenderci, non potrà di certo essere utilizzata in una stampante Canon o di un altro competitor.

Le cartucce compatibili sono un’alternativa ormai molto consolidata alle cartucce originali, e possono garantire una qualità molto elevata a fronte di prezzi più convenienti.

Queste cartucce, per l’appunto, non sono originali, bensì sono prodotte da altre aziende con lo specifico obiettivo di renderle utilizzabili nelle stampanti HP, una pratica commerciale assolutamente corretta e trasparente, dal momento che non vi è alcuna contraffazione, né ci sono utilizzi impropri del marchio in questione.

La terza tipologia di cartuccia Hewlett-Packard, quella rigenerata, è molto particolare: essa infatti è una cartuccia che è stata già utilizzata, dunque esausta, ma che grazie ad un processo apposito viene resa nuovamente utilizzabile.

Il processo in questione è la cosiddetta rigenerazione, e prevede sostanzialmente che il contenitore della cartuccia esausta, dopo essere stato opportunamente svuotato e trattato, venga riempito nuovamente di inchiostro affinché si possa utilizzare proprio come una cartuccia nuova.

Anche le cartucce rigenerate sanno garantire stampe di buona qualità, e acquistare questo tipo di prodotti può avere una duplice valenza: da un lato si riesce a risparmiare, e questo è sicuramente ciò che più alletta il consumatore, ma non bisogna trascurare neppure il fatto che far “rivivere” una cartuccia significa ridurre la quantità di rifiuti da smaltire, dunque in questo modo si riesce a dare una concreta mano anche all’ambiente.


Vuoi restare aggiornato sul mondo del web? Iscriviti alla newsletter!