Luigi Sabbetti

Come disinfettare lo smartphone


di // Pubblicato il: // Ultimo aggiornamento:

Il nostro smartphone è quotidianamente tra le nostre mani, a volte sembra essere una specie di prolungamento del nostro braccio per l’uso eccessivo che ne facciamo durante le giornate. Utilizziamo lo smartphone per le più svariate cose. Lo prendiamo per fare una ricerca al volo quando stiamo studiando, ce ne serviamo per consultare le mappe quando siamo in auto e ci stiamo muovendo verso una direzione che non conosciamo, usiamo il cellulare per inviare messaggi, passare tempo sui social network e per fare una chiamata.

Insomma, con il nostro smartphone facciamo davvero di tutto ma ci siamo mai soffermati a pensare quanto sia sporco? Proprio così, il nostro cellulare è una calamita per i germi ed essendo uno strumento che entra in contatto con orecchie, mani e bocca dovremmo assicurarci di tenerlo sempre ben pulito e igienizzato. Per prenderci cura dell’oggetto che riteniamo indispensabile per la nostra vita di tutti i giorni ci sono alcuni semplici accorgimenti che non dovremmo sottovalutare.

Se l’argomento ti interessa ti consiglio di leggere con attenzione i prossimi paragrafi per scoprire come disinfettare lo smartphone ed evitare che il suo schermo (e non solo) possa riempirsi di microbi. Dedica qualche minuto del tuo tempo per pulire il tuo cellulare, poche ma preziose azioni che tutti dovremmo seguire. Cosa aspetti? Direi che è arrivato il momento di rimboccarsi le maniche e prendere nota dei prossimi suggerimenti che sto per darti. Buona lettura!

Indice dei contenuti

Cosa serve per pulire lo smartphone

Entriamo nel vivo di questa breve guida per igienizzare in modo corretto lo schermo e la superficie del telefono cellulare. Per un risultato ottimale sarebbe preferibile utilizzare uno sterilizzatore per smartphone, uno strumento davvero molto utile e semplice da utilizzare che consente di pulire a fondo il telefono senza provocare danni.

Se hai intenzione di acquistarne uno, qui trovi il link alla categoria specifica su Amazon dove puoi trovarne diversi. Scegli pure in base alle tue esigenze e al tuo budget. Se invece non hai voglia o tempo di acquistare uno strumento professionale, continua pure nella lettura.

Non tutti infatti hanno a casa uno sterilizzatore e se non hai intenzione di spendere soldi per acquistarne uno, nelle prossime righe troverai altre opzioni efficaci che ti invito a prendere in considerazione. Per prima cosa è importante che tu abbia a portata di mano tutto ciò che ti serve per procedere con la pulizia del tuo smartphone. Vediamo insieme nel dettaglio di cosa hai bisogno per iniziare prenderti cura in modo oculato del tuo fedele “amico” digitale:

  • Panno in microfibra pulito e morbido
  • Acqua distillata, sapone diluito o spray specifico per i display di dispositivi elettronici

Ti sconsiglio di utilizzare la comune carta da cucina, strofinacci o asciugamani, potresti rigare e graffiare lo schermo del tuo cellulare. Puoi optare anche per il panno che usi di solito per pulire le lenti degli occhiali o il panno che di solito utilizzi per spolverare lo schermo del computer.

Per quanto riguarda, invece, i prodotti da impiegare per igienizzare il tuo smartphone ti sconsiglio di scegliere i detergenti che di solito usi per pulire i vetri di casa. Molte persone pensano che trattandosi di un vetro non ci siano differenze sottovalutando l’estrema delicatezza dello schermo dei telefoni cellulari che a contatto con un prodotto aggressivo potrebbe rovinarsi seriamente e in modo irreparabile.

Da evitare anche la candeggina e l’aceto. Inoltre ti sconsiglio di spruzzare l’alcol direttamente sul telefono. Il liquido scelto per detergere lo schermo dovrà essere spruzzato prima su una salvietta. Per quanto riguarda l’alcool qui l’opinione si divide. Ti consiglio di optare per dell’alcool isopropilico al 70% da applicare in piccole quantità su un panno umido così da disinfettare lo smartphone senza procurare danni allo schermo, puoi anche pensare di diluirlo con dell’acqua.

Come pulire correttamente lo smartphone

Dopo averti indicato gli strumenti necessari che ti servono per procedere con la pulizia del tuo cellulare, è giunto il momento di vedere nel dettaglio cosa fare praticamente, da dove partire e come igienizzare in modo delicato ma efficace il nostro oggetto. Smartphone alla mano, segui i passaggi che sto per elencarti:

  • Spegni il tuo cellulare e staccalo da possibili fonti di alimentazione
  • Per una pulizia scrupolosa estrai lo smartphone dalla cover
  • Inumidisci il panno morbido in microfibra con una piccola quantità di soluzione acquosa (puoi usare uno spray specifico per i display di dispositivi elettronici o altri liquidi tra quelli che ho menzionato nel paragrafo precedente)
  • Passa il panno con cura e delicatezza sulla superficie da trattare
  • Effettua movimenti circolari pulendo prima la parte anteriore e poi quella posteriore del cellulare
  • Per raggiungere punti più ostici puoi aiutarti con un cotton fioc
  • Dopo qualche minuto, una volta che il tuo telefono sarà completamente asciutto, potrai riaccenderlo tranquillamente

Conclusioni

In questo articolo ti ho fornito alcune indicazioni utili su come disinfettare lo smartphone per tenerlo sempre ben pulito e sanificato a portata di mano così da evitare di entrare in contatto con batteri e germi che si depositano sullo schermo.

Il nostro amico digitale, secondo alcuni studi, può arrivare ad accumulare persino più batteri di una tavoletta del WC. Proprio così, se il solo pensiero ti sta facendo rabbrividire direi che è davvero arrivato il momento di rimboccarsi le maniche e iniziare a pulirlo in modo corretto.

Nei paragrafi precedenti ti ho indicato in quale modo e con cosa pulire il tuo cellulare, uno strumento delicato che di certo non può essere deterso con i comuni detersivi casalinghi o con tecniche aggressive che potrebbero lasciare fastidiose e antiestetiche macchie sul display. Segui i miei consigli e noterai da subito considerevoli miglioramenti.

Iscriviti alla newsletter!