Luigi Sabbetti

Come creare un menù a tendina su Excel


di Luigi Sabbetti // Pubblicato il: // Ultimo aggiornamento:

Excel è un programma di Microsoft facente parte del pacchetto Office. Si tratta di un software estremamente potente che ti permette di svolgere operazioni complesse su sorgenti di dati. Potrai ricavare grafici, gestire operazioni contabili, creare formule e molto altro ancora.

Ogni giorno Excel viene utilizzato in ambito domestico, ma soprattutto business. Migliaia sono le aziende che utilizzano Excel come software di punta per la gestione della contabilità aziendale, flussi di cassa o semplicemente come gestionale clienti. Stiamo parlando di un software estremamente versatile e facile da utilizzare, ma al tempo stesso potente e completo.

Tra le tante operazioni che è possibile compiere avvalendosi di questo software, vi è anche la possibilità di creare delle selezioni preimpostate. Nella guida di oggi vedremo proprio questo, ossia come creare un menù a tendina su Excel.

L’operazione è molto semplice e non necessita di particolari conoscenze informatiche, ti basterà prestare attenzione ai paragrafi che seguiranno e seguire alla lettera i passaggi che sto per mostrarti. Mettiti comodo e continua nella lettura, in pochi passi il tuo foglio di calcolo sarà pronto a contenere pratici menù a discesa. Buona lettura!

Indice dei contenuti

Perché creare un menù a discesa in Excel

La prima domanda che probabilmente ti sarai posto è perché dovresti creare un menù a discesa in Excel e soprattutto quali vantaggi puoi trarre da questa semplice operazione che sto per illustrarti. Ebbene, partiamo con un esempio concreto che possa farti comprendere meglio l’importanza dei menù a tendina con scelta multipla.

Mettiamo il caso tu abbia a disposizione una lista di studenti. Ogni studente ha sostenuto un esame specifico. L’alunno, in base alle risposte corrette date all’esame, può ottenere uno dei seguenti giudizi:

  • Ottimo
  • Distinto
  • Buono
  • Sufficiente
  • Insufficiente

L’esempio proposto ti mette di fronte ad un intervallo di valori che andranno associati ad ogni singolo alunno in base al risultato ottenuto ai test. In questi casi ci viene incontro la funzionalità di Excel per creare un menù a discesa, poi all’interno di esso inseriremo i valori sopra esposti.

In questo modo, non dovrai riscrivere manualmente il giudizio, con il timore di commettere errori che causerebbero un’incongruenza tra i dati inseriti, ma dovrai solamente selezionare tra i valori impostati di default.

Un altro esempio pratico, è quello del gestore di un sito e-commerce che ha a disposizione una serie di ordini. Ad ognuno di questi ordini è associato un determinato stato che può essere: consegnato, rimborsato, completato oppure annullato.

In questi, ed altri infiniti casi, la creazione di un menù a tendina può rivelarsi un vero toccasana per il nostro flusso di lavoro. Ora che hai compreso i vantaggi che derivano dalla creazione di un menù a tendina, non mi resta che mostrarti i passaggi da eseguire per mettere in pratica quanto enunciato. Prosegui nella lettura.

Come si crea un menù a discesa in Excel

Ecco, dunque, i passaggi che dovrai compiere per fare un menù a discesa in Excel:

  • Apri Excel sul tuo Pc
  • Crea un nuovo documento
  • Nella parte in basso, clicca sul + di fianco la scritta Foglio 1
  • Rinomina il nuovo foglio di lavoro Menù
  • Inserisci i dati del tuo elenco nella prima colonna
    Elenco dati
  • Torna sul Foglio 1 e seleziona la colonna dove vuoi inserire i menù a tendina, nel mio caso è la B
    Selezionare colonna
  • Adesso clicca su Convalida Dati all’interno del menù Dati
    Convalida dati
  • Seleziona Elenco all’interno del menù Consenti e clicca sul tastino che trovi in corrispondenza del menù Origine
    Consenti elenco
  • Seleziona la fonte di dati, ovvero le celle che contengono i valori da riportare nel menù a tendina e conferma cliccando sull’apposito tasto
    Selezione dati
  • Ritorna sul Foglio 1 e utilizza il menù a tendina appena creato
    menu a tendina

Se hai eseguito tutte le operazioni che ti ho illustrato, non dovrai fare altro. Il menù a tendina è pronto per essere riutilizzato ogni volta che vorrai. Come credo tu abbia intuito, per motivi di praticità, ho preferito creare un nuovo foglio di lavoro chiamato Menù, in questo modo potrai inserire tutti i menù a tendina che vorrai, senza andare a sporcare il foglio di lavoro principale.

Nulla ti vieta, di creare menù a tendina direttamente sul Foglio 1, senza bisogno di un foglio di appoggio. Ritengo, tuttavia, che questo sia il metodo più opportuno per evitare di creare confusione all’interno dei tuoi documenti.

Conclusioni

Excel è in grado sempre di sorprenderci, grazie alla presenza di piccole ed interessati features, forse poco conosciute, ma capaci di semplificare notevolmente la vita lavorativa di tutti i giorni.

Come abbiamo avuto modo di vedere, creare un menù a discesa su Excel è un’operazione estremamente semplice che può agevolare notevolmente il tuo flusso di lavoro giornaliero. Può essere utile in diversi casi ed è un ottimo modo per mantenere congruità e consistenza tra i dati inseriti, senza commettere errori.

Se conosci altri metodi per fare un menù a tendina con Excel, ti invito a scrivermeli, sarò ben lieto di modificare questa breve guida per ampliarla grazie all’aiuto dei tuoi preziosi consigli.

Iscriviti alla newsletter!