Luigi Sabbetti

Il mondo del web a 360 gradi

Come duplicare articoli e pagine su Wordpress

Come duplicare articoli e pagine su WordPress


di // Pubblicato il: 21 Agosto 2019

Creare contenuti, a volte, può essere frustrante e, sicuramente, ripetitivo. Oggi vedremo assieme come duplicare articoli e pagine su WordPress. Questa semplice operazione, infatti, vi semplificherà notevolmente la vita. Capita spesso di realizzare layout abbastanza complessi per le nostre pagine web ed un modello di base potrebbe sempre farci comodo.

Iniziare ogni volta da zero, infatti, soprattutto se andremo a realizzare pagina con un layout complesso, può risultare una vera rottura di scatole! Io stesso, inizialmente, mi trovavo di fronte questo dilemma e, non sapendo ancora come fare per risolvere il mio problema, mi trovavo costretto a buttare via il lavoro precedentemente svolgo e ricominciare da capo.

In questo modo, oltre a perdere diverso tempo, capitava di realizzare pagine dissimili tra loro, cosa senza dubbio intollerabile. Ecco, quindi, che la duplicazione di contenuti all’interno del nostro sito WordPress può diventare una vera e propria manna dal cielo per i redattori.

Per fortuna la piattaforma ci consente di farlo in modo molto semplice. Esistono diversi plugin, infatti, nati apposta per questo e di seguito li elencheremo andando ad analizzarne pregi e difetti.

Indice

Perché dovrei duplicare una pagina o un articolo

Per prima cosa, cerchiamo di analizzare qualche scenario reale, che possa farci comprendere il perché sia importante avvalerci di uno strumento di duplicazione dei post creati. D’altronde, come sono solito ricordare, è bene evitare di installare plugin inutili, limitandosi a quelli strettamente necessari.

Siamo quindi pronti a “sporcare” il nostro sistema con un plugin che effettui un’operazione, a prima vista, banale e che può essere effettuata anche manualmente?

Vi sembrerà forse sciocco, ma tra i plugin di cui io non posso proprio fare a meno vi è proprio quello per la duplicazione dei post! Come vi dicevo in precedenza, infatti, sono tantissimi gli scenari in cui potremmo averne bisogno.

Immagina ad esempio di avere un sito di ricette. Ogni ricetta, bene o male, avrà sempre uno schema fisso basato su tempi di cottura, porzioni, ingredienti abbastanza ripetitivi (come ad esempio il sale, l’olio ecc). Quanto tempo potresti risparmiare se questi campi fossero precompilati?

Questo è solo uno degli scenari, ma potrei fare ancora moltissimi esempi. Capita di creare pagine con layout complesso, riutilizzarli non sarebbe una cattiva idea. Magari partire da qualcosa di completo e rimuovere semplicemente i pezzi che non servono.

Se analizzi la struttura classica di un sito, noterai che molte pagine sono molto simili tra di loro. Inutile rifare sempre lo stesso noioso e ripetitivo lavoro quando potremmo partire da una base già pronta che ci farebbe risparmiare del tempo prezioso. Spero, con questa breve premessa, di averti convinto.

Duplicate Post

Chiamatemi pure abitudinario, ma il plugin che io utilizzo praticamente in tutti i miei progetti, porta il nome di Duplicate Post. Adoro questo plugin poiché permette, cliccando su un semplice bottone, di duplicare qualsiasi tipo di contenuto.

duplicate post
Duplicate Post di Enrico Battocchi

Non si limita, infatti, a duplicare semplici articoli. Ti permette di duplicare custom type, pagine e praticamente ogni tipo di contenuto del tuo sito. Sviluppato da Enrico Battocchi (che presumo, dal nome, essere uno sviluppatore italiano), è sul mercato da più di 10 anni e svolge egregiamente il suo lavoro. Il plugin viene costantemente aggiornato ed è compatibile con l’ultima versione di WordPress.

Ma entriamo nel dettaglio e vediamo di seguito come funziona.

  • Una volta installato il plugin, nell’elenco degli articoli, dei custom post type e delle pagine, noterai un semplice link con la scritta “Clona” posizionato sotto il titolo del post che vorrai duplicare.
  • Clicca su clona e, immediatamente, vedrai aggiungersi nella lista dei post l’elemento clonato
  • L’elemento, tuttavia, non risulterà pubblico, ma lo vedrai semplicemente come bozza
  • Non ti resta che entrare nella bozza e modificarla a tuo piacimento.
  • Salva e pubblica la bozza.

Semplice, vero? In pochissime mosse avremo clonato un post!

Duplicate Post ha molte impostazioni utili da poter customizzare, inoltre potrai limitarne l’uso a certi ruoli o tipi di contenuto. Se vuoi saperne di più, ti consiglio di dare un’occhiata alla documentazione sul sito del plugin.

Duplicate Page

Potrei fermarmi, ma è giusto citare il competitor di Duplicate post che, tra l’altro, porta un nome molto simile. Sto parlando di Duplicate Page.

Duplicate page
Duplicate page di mndpsingh287

Mentre il primo plugin si basa su donazioni volontarie da parte degli utenti, il secondo propone due versioni: una free ed una pro. Attraverso l’uso di Duplicate Page potrai clonare facilmente pagine, custom post, pagine ecc con un solo click. Il plugin non differisce molto dal primo presentato, infatti, una volta duplicato un contenuto esso verrà salvato come bozza.

Di seguito alcune caratteristiche principali della versione PRO, che contiene feature avanzate tra cui

  • Permette di gestire i ruoli utenti
  • Permette di gestire la posizione del link clona
  • Puoi selezionare lo stato degli articoli cercando solo tra quelli duplicati
  • Puoi attivare l’opzione per reindirizzare su una pagina specifica dopo aver clonato
  • Puoi cambiare il testo Duplica Articolo con uno custom
  • Puoi aggiungere di default un suffisso agli articoli

La versione PRO del plugin ha un costo di 15 dollari.

Duplicare pagina WordPress senza plugin

Immagino che ora ti starai domandando se è possibile clonare una pagina WordPress senza l’utilizzo di un plugin. Sicuramente è possibile, ma si tratta di un lavoro manuale che francamente ti sconsiglio di fare.

E’ vero che dovresti evitare di installare plugin inutili che vanno soltanto ad appensantire il tuo sito e sporcare il database, ma la clonazione dei post può rilevarsi un lavoro lungo e, sicuramente, potresti aver bisogno di un valido aiuto in tal senso.

Se utilizzi Visual Composer per la creazione di pagine, hai la possibilità di accedere al codice sorgente della pagina. Farlo è molto semplice, ti basta andare nel backend editor e passare alla modalità sorgente. Ti basta ora copiare il codice e creare poi un’altra pagina in cui incollarlo.

Si tratta di un lavoro macchinoso, poiché la pagina può portare con sé anche altre impostazioni e, manualmente, non vi è modo per copiarle. Un altro metodo, invece, potrebbe essere quello di effettuare la duplicazione attraverso mySql, ma si tratta di un processo macchinoso, che potrebbe mettere a rischio il tuo sito se non sei un guru delle query.

Ecco perché, nonostante tu possa effettuare la duplicazione anche senza plugin, io ti consiglio caldamente di utilizzarlo. Si tratta comunque di plugin poco invasivi, composti da poche righe di codice, non aver timore di installarli poiché sono ampiamente testati e compatibili con le ultime versioni di WordPress.

Conclusioni

Come abbiamo avuto modo di constatare, esistono diversi scenari nei quali è utile ricorrere ad un plugin per la duplicazione dei contenuti del nostro sito. Fortunatamente, le opzioni, anche gratuite, non mancano.

Sta adesso a noi scegliere quella che fa al caso nostro in base alle nostre esigenze. Se conosci altri plugin o, magari, conosci altri metodi per clonare i contenuti in WordPress, scrivimi pure e sarò felice di aggiungere la tue osservazioni a questo articolo.

About Author

Mi chiamo Luigi Sabbetti e da circa dieci anni svolgo la professione di Web Designer. Mi piace scrivere e condividere conoscenze informatiche attraverso il mio sito web. Vuoi chiedermi qualcosa? Contattami su Linkedin