Luigi Sabbetti

Il mondo del web a 360 gradi

woocommerce aggiungere campi personalizzati checkout

WooCommerce: come aggiungere campi personalizzati nel carrello


di // Pubblicato il: 29 Ottobre 2019

WooCommerce, lo sappiamo, è il plugin che ti permette di attivare le funzionalità di e-commerce all’interno del tuo sito WordPress. Oggi vedremo assieme come aggiungere dei campi personalizzati durante la fase di acquisto. Capita spesso, infatti, di avere questa particolare necessità.

Con quasi 80 milioni di download, questo plugin copre quasi il 30% di tutti gli e-commerce del mondo. Dati senza dubbio interessanti, che lo rendono sicuro, affidabile e costantemente manutenuto da parte della community che segue il progetto.

Indice

Perché aggiungere dei campi personalizzati

Prima di vedere come fare, è giusto approfondire la questione e capire quali sono i casi in cui è necessario inserire dei campi aggiuntivi a quelli che ci vengono già offerti da WooCommerce. I casi, inutile dirlo, sono disparati e, se sei arrivato fin qui, probabilmente sai già il perché vuoi personalizzare la tua fase di acquisto impreziosendola con dei campi custom.

Un esempio classico, in cui spesso mi sono imbattuto, è la richiesta, da parte di clienti, di voler inserire la partita iva italiana che, di default, non è presente in WooCommerce. In Italia, infatti, è necessario dare la possibilità all’utente finale di richiedere fattura, ecco perché bisogna prevedere questo campo nel caso in cui non vendiamo i nostri prodotti solo ed esclusivamente a persone fisiche. In alternativa, dovremmo comunque prevedere il codice fiscale.

Questo è solo un esempio. Un altro esempio potrebbe essere la richiesta di interfacciare gli ordini del tuo sito e-commerce con un gestionale che, per funzionare, ha bisogno di alcuni campi obbligatori. In questo caso dovremo creare i campi sul nostro sito per far sì che tutto funzioni.

WooCommerce Checkout Manager

Il metodo più semplice per personalizzare la nostra fase di acquisto, è quello di avvalersi di un plugin, nel caso specifico WooCommerce Checkout Manager.

Attraverso una comoda interfaccia, questo plugin ci permette di inserire qualsiasi tipo di campo all’interno della conclusione di ordine. Potremo aggiungere campi di tipo testo, select, multi checkbox e tanto altro ancora. Questi campi, saranno poi inseriti come meta degli ordini. Saremo quindi in grado di recuperare queste informazioni anche attraverso chiamate API..

wooocommerce checkout manager

Oltre ad inserire dei campi opzionali nella fase di checkout, il plugin ci permette di gestire anche altri aspetti funzionali del processo di acquisto del nostro sito. Ecco nel dettaglio alcune funzionalità offerte:

  • Possibilità di forzare l’indirizzo di spedizione
  • Possibilità di forzare la creazione di un account
  • Rimuovere le note sull’ordine all’interno della fase di checkout
  • Aggiungere messaggi opzionali prima del checkout

Inserire campi personalizzati senza plugin

Non tutti amano i plugin, specialmente chi ha una buona conoscenza del codice e preferisce utilizzare le funzioni di WP senza dover installare nulla sul proprio sito. Fortunatamente è possibile inserire dei campi anche modificando il file function.php presente all’interno del nostro tema.

Riporto di seguito il codice pubblicato da wedevs.com che utilizza questo approccio

      /**
 
      * Add custom field to the checkout page
 
      */
 
      add_action('woocommerce_after_order_notes', 'custom_checkout_field');
 
      function custom_checkout_field($checkout)
 
      {
 
      echo '<div id="custom_checkout_field"><h2>' . __('New Heading') . '</h2>';
 
      woocommerce_form_field('custom_field_name', array(
 
      'type' => 'text',
 
      'class' => array(
 
      'my-field-class form-row-wide'
 
      ) ,
 
      'label' => __('Custom Additional Field') ,
 
      'placeholder' => __('New Custom Field') ,
 
      ) ,
 
      $checkout->get_value('custom_field_name'));
 
      echo '</div>';
 
      }

Conclusioni

Come abbiamo visto, esistono diversi modi per personalizzare la nostra fase di checkout. Possiamo farlo attraverso dei comodi plugin, oppure scegliere di scrivere del codice da zero. Sono davvero tantissime le volte in cui possiamo trovarci davanti a questa esigenza, vi consiglio dunque di tenere sempre a mente questi metodi perché potrebbero tornarvi utili in un futuro prossimo.

Se conosci altri metodi per aggiungere campi alla fase di checkout di WooCommerce, scrivimi pure. Sarò lieto di aggiungerli a questa mia breve lista.

About Author

Mi chiamo Luigi Sabbetti e da circa dieci anni svolgo la professione di Web Designer. Mi piace scrivere e condividere conoscenze informatiche attraverso il mio sito web. Vuoi chiedermi qualcosa? Contattami su Linkedin