Luigi Sabbetti

Il mondo del web a 360 gradi

Come aggiornare versione PHP su Wordpress

Come aggiornare la versione PHP di WordPress


di // Pubblicato il: 22 Agosto 2019

Tra le attività di manutenzione del tuo sito, aggiornare la versione PHP di WordPress, rientra sicuramente tra una di queste. Con questa guida vedremo assieme come farlo, evitando di incorrere in spiacevoli errori. Per prima cosa chiariamo subito che la versione di PHP in uso non è strettamente legata con il CMS.

Di fatto PHP è il linguaggio di programmazione lato server che ci permette di elaborare le pagine. WordPress, lo sappiamo, è basato su questo linguaggio e, assieme ad un database mySql, ci permette di creare siti web. E’ erroneo, dunque, confondere le due cose. PHP è installato semplicemente sul server che sta ospitando il nostro sito. WordPress usufruisce di esso.

Può capitare, quindi, che una versione di WordPress recente utilizzi delle funzioni abbastanza recenti e che quindi non sono presenti nella versione di PHP in uso sul nostro server. In questo caso dovremo aggiornare. Fortunatamente è un’operazione molto semplice da effettuare e questa opzione è messa a disposizione da moltissimi hosting provider.

Indice

Scoprire la versione di PHP in uso

La prima cosa da fare, prima di effettuare l’upgrade, è quella di verificare che effettivamente sul server sia presente una versione obsoleta. Da anni, ormai, si utilizza la 7, con i rilasci minori come la 7.1, 7.2 e 7.3

Su alcuni server, purtroppo, gira ancora la 5.6, una versione di PHP che risale a circa 10 anni. Vi sembrerà strano, ma è proprio così e capita molto spesso di trovarsi in questa spiacevole situazione. Mi è capitato, ad esempio, con molti siti web hostati su Aruba che, ad ogni modo, consente di aggiornare PHP manualmente.

Questa operazione si rende strettamente necessaria per evitare errori che potrebbero risultare fatali per il vostro sito. Le ultime versioni sono più sicure e correggono bug, oltre a migliorare le prestazioni. Per questo il CMS tenta di sfruttare tutte le nuove feature delle ultime versioni disponibili di PHP. Ragion per cui, se vogliamo mantenere sempre aggiornato il nostro WordPress (cosa che vi consiglio sempre di fare), dovremo anche cercare di usare una versione recente del “motore” del sito.

Come fare, dunque, a scoprire la versione che stiamo utilizzando? Sicuramente questo può essere fatto attraverso il pannello di amministrazione del nostro hosting provider. In alternativa, comunque, abbiamo la possibilità di caricare un semplice file, con una riga di codice, nella nostra root principale e potremo poi accedere via web per ottenere tutte le informazioni sul server in uso. Farlo è molto semplice. Ti spiego come:

  • Crea un file e rinominalo info.php
  • Apri il file ed inserisci al suo interno il seguente codice
  • “phpinfo()” tra i tag di apertura e chiusura di PHP
  • Salva il file e caricalo nella root principale del tuo sito
  • Raggiungi il file tramite browser digitando tuosito.com/info.php

Se avrai svolto correttamente i passaggi, ti troverai di fronte un file molto simile a questo

Versione di php in uso
Versione di php in uso

Come puoi vedere, alla prima riga, troverai la versione di PHP in uso che, nell’immagine, è la 5.5.9. Questo file è molto utile perché ti consente di conoscere tantissime informazioni utili circa il tuo server e le variabili di configurazione impostate. Ti consiglio, ad ogni modo, di cancellarlo dopo aver consultato i dati che ti interessano. Non vorremmo, infatti, che qualche malintenzionato ne entri in possesso carpendo informazioni utili.

Aggiornare la versione di PHP su aruba

Aruba è uno tra gli hosting provider più utilizzato in Italia. Non fa uso di applicativi come Plesk e cPanel, ma usa una piattaforma proprietaria. Alla luce di questo, è bene che ti mostri la procedura per aggiornare la versione di PHP su Aruba

Ecco, di seguito, i passaggi che dovrai eseguire

  • Accedi ad Aruba con le tue credenziali personali
  • Dal menù a sinistra “Hosting Linux”, seleziona “Strumenti e Impostazioni”
  • Da “Strumenti e Impostazioni” seleziona il Tool per scegliere la versione di PHP che si desidera utilizzare tra quelle disponibili
Come aggiornare la versione di PHP su aruba
Come aggiornare la versione di PHP su aruba. Crediti Aruba.it

Una volta salvata la nuova versione, dovremo aspettare qualche minuto. Per verificare che la modifica sia andata a buon fine, possiamo sempre utilizzare il famoso file info.php che abbiamo creato in precedenza.

Aggiornare la versione di PHP con cPanel

Sono tantissimi gli hosting provider (come ad esempio Netsons o Siteground), invece, che si avvolgono di cPanel per permettere agli utenti finali di gestire varie aspetti legati alle impostazioni dell’hosting in uso.

Per aggiornare la versione di PHP su cPanel dovremo effettuare i seguenti passaggi:

  • Accediamo al pannello di controllo del nostro hosting provider
  • Andiamo su cPanel
  • Selezioniamo la voce “Select PHP version” (nella versione italiana “Seleziona versione PHP”) che si trova nella tab Software
  • Dal menù a tendina selezioniamo la versione desiderata
  • Salviamo

Attendiamo come al solito qualche minuto e poi effettuiamo il test con il file info.php per essere sicuri che le modifiche effettuate siano state effettivamente recepite.

Aggiornare la versione di PHP con Plesk

Un altro applicativo largamente utilizzato dagli hosting provider è Plesk. Vediamo, quindi, come aggiornare la versione di PHP con Plesk.

Rispetto a cPanel, su Plesk la procedura è leggermente più complessa. Se potete, quindi, fatevi aiutare da un esperto o, in alternativa, potete seguire pedissequamente questa guida messa a disposizione da Plesk. Di seguito i passaggi salienti da eseguire.

  • Accedi a Plesk
  • Vai in “Tools e Settings”
  • Seleziona “Updates and Upgrades”
  • Raggiungi la voce “Add / Remove components”
  • Seleziona la versione di PHP che intendi utilizzare
  • Clicca su continua

Una volta effettuato il processo di installazione, dovrai attivare la nuova versione di PHP sui domini che desideri. Per farlo vai in “Website & Domains”, seleziona il dominio e clicca sull’icona PHP settings. Nella pagina successiva potrai definire la versione di PHP da utilizzare su quel determinato dominio.

Su Plesk, quindi, la procedura consta di due passaggi distinti e separati: installazione e scelta del dominio che dovrà utilizzarla.

Conclusioni

Come abbiamo visto, a volte, aggiornare è necessario per continuare ad utilizzare il nostro sito in tutta sicurezza, evitando spiacevoli errori che ne possono gravemente inficiare il funzionamento.

Fortunatamente, aggiornare PHP è molto semplice e non richiede particolari competenze tecniche. Il mio consiglio, comunque, è quello di farti affiancare sempre da un esperto e, per sicurezza, effettuare sempre un backup di file e database prima di effettuare operazioni complesse.

About Author

Mi chiamo Luigi Sabbetti e da circa dieci anni svolgo la professione di Web Designer. Profondamente amante della scrittura, mi piace condividere conoscenze informatiche attraverso il mio sito web. Amo correre e guardare il mare.