Luigi Sabbetti

Il mondo del web a 360 gradi

whatsapp alternative valide

WhatsApp alternative: 4 validi competitor


di // Pubblicato il: 12 Aprile 2019

I servizi di messaggistica immediata hanno totalmente rivoluzionato le nostre vite. Ma esistono delle WhatsApp alternative ? Certo che si, basta soltanto conoscerle e testarle con mano!

Sebbene, infatti, WhatsApp sia un vero e proprio colosso della messaggistica instantanea, esistono diverse app che permettono di ottenere risultati molto simili.

WhatsApp, almeno in Italia, è considerato leader di mercato, sebbene esistano diversi competitor di sicuro interesse e che, nel corso degli anni, hanno iniziato timidamente a conquistare importanti fette di mercato. Vediamo dunque assieme di quali app di messaggistica instantanea si tratta.

Whatsapp è sicuramente un’applicazione molto comoda, basti pensare che esiste anche una versione utilizzabile dal PC. Questo sicuramente fa di WA un app che può essere utilizzata non solo per scopi ludici, ma anche lavorativi, avendo cosi la possibilità di trasferire files, immagini e creare gruppi di lavoro.

Nel corso degli anni, inoltre, grazie anche all’acquisizione da parte di Facebook, WA è diventata un app matura a cui sono state aggiunte diverse funzionalità interessanti, prima fra tutte la cifratura delle conversazioni. Un tempo, inoltre, non era possibile condividere file su WhatsApp, feature successivamente integrata.

Indice

WeChat

Un app di messaggistica, e non solo, sicuramente molto interessante è WeChat. Utilizzata prevalentemente nell’estremo oriente (in particolar modo in Cina dove è un vero e proprio must), permette di inviare dei brevi messaggi di testo e note vocali. Sviluppata dalla società cinese Tencent, WeChat permette anche di fare nuove amicizie, effettuare piccoli pagamenti e, chiaramente, messaggiare con i propri amici.

Varie sono le lingue supportate, tra le quali anche l’italiano. Anche WeChat, inoltre, ha una sua versione web e può essere utilizzato anche da PC. WeChat permette anche di inviare foto e di aggiungere dei filtri artistici, un pò come permette di fare Instagram.

Simili alle storie di Instagram e Facebook, i cosiddetti ‘momenti’ permettono di postare foto, stati, condividere musica, articoli e mettere “mi piace” a contenuti condivisi da altri utenti. WeChat, insomma, non è soltanto un’applicazione di messaggistica, ma un vero social network che racchiude al suo interno molte delle funzioni di Whatsapp, Instagram e Facebook.

Telegram

Telegram rappresenta sicuramente il diretto concorrente di WhatsApp. Almeno in apparenza, infatti, le due piattaforme risultano quanto meno similari. Questa app è stata sviluppata da due fratelli russi e, almeno inizialmente, permetteva di fare molte più cose rispetto a WhatsApp. Le conversazioni, infatti, risultavano criptate fin dalla sua nascita e non vi erano grossi limiti di dimensioni nello scambio di files.

Telegram è un software libero ed open source, il suo utilizzo è quindi completamente gratuito da parte dell’utilizzatore. Un altro aspetto interessante di telegram è la possibilità di programmare dei bot automatici, dotati di una piccola intelligenza artificiale.

Viber

Viber è un’altra app decisamente interessante. Appartenente ad una società giapponese, ha uno stile semplice ed intuitivo. Si tratta di una valida alternativa a Whatsapp, sebbene è attualmente ancora poco utilizzata in Italia. Si calcola, infatti, che gli utenti attivi siano circa un miliardo, molti dei quali situati nell’est europa e in oriente.

Nata inizialmente solo per iOS, l’app è poi diventata multipiattaforma. Viber è in grado di sincronizzare i contatti della rubrica del telefono ed aggiungerli direttamente alla rubrica dell’app di messaggistica. I recenti aggiornamenti dell’app hanno reso possibile anche le conversazioni di gruppo. La sua acquisizione da parte del colosso giapponese Rakuten, fa ben sperare sulle future feature.

Messenger

Della stessa azienda di Whatsapp, Messenger è sicuramente una delle app di messaggistica più utilizzate. Il suo utilizzo, infatti, è quasi naturale se si utilizza già Facebook.
Messenger, infatti, ci permette di comunicare semplicemente con i nostri amici di Facebook. Ha sostanzialmente sostituito la vecchia chat di Facebook, andando ad implementare funzionalità nuovo ed interessanti come la possibilità di scambiare messaggi, foto, video ed effettuare video chiamate e molto altro ancora.

Ad oggi il suo utilizzo è stimato in 1,2 miliari di utenti. Numeri che continuano a salire rapidamente. Si tratta sicuramente di un’alternativa molto valida a WhatsApp.

Conclusioni

Abbiamo visto ben quattro validi competitor del colosso della messaggistica a livello mondiale. Il mio invito è quello di testare, non è detto infatti che un’app sia migliore di un’altra solo perché è più blasonata. Se conosci altre app di messaggistica, scrivimi pure e sarò felice di aggiungerle alla lista.

Mi chiamo Luigi Sabbetti e da circa dieci anni svolgo la professione di Web Designer. Mi piace scrivere e condividere conoscenze informatiche attraverso il mio sito web. Vuoi chiedermi qualcosa? Contattami su Linkedin